Stop al turismo di massa: da Amsterdam a Ibiza tasse e divieti per limitare gli arrivi

A combattere contro l’overtourism, il cosiddetto turismo di massa, non c’è più solo Venezia. Di anno in anno sono sempre più le mete europee che tentano di contrastare e regolare l’afflusso di turisti con nuovi divieti, volti a scoraggiare soprattutto il visitatore ‘mordi e fuggi’. Vittime della loro stessa popolarità, molte città stanno addirittura smettendo di farsi pubblicità. È il caso di Barcellona, ad esempio, che punta ora a promuovere gli altri centri della Catalogna. Località, come Ibiza e Amsterdam, stanno lavorando a un progetto più ambizioso: costruirsi un’immagine nuova, non più legata al turismo dell’eccesso, ma a quello di ‘qualità’ o ‘culturale’. In ogni caso, l’obiettivo è sempre lo stesso: ridare serenità ai residenti, soprattutto quelli dei centri storici.



Categorie:Le notizie

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: