Estate 2018 secondo le agenzie – Le destinazioni al top per chi sceglie località estere.

Estate 2018, una stagione di conferme e attesi ritorni. Da Nord a Sud, gli italiani continuano a scegliere il Mediterraneo, dicono le agenzie di viaggi. In pole position Spagna e Grecia accompagnate dal Mare Italia (Sardegna, Puglia e Sicilia), a volte penalizzato dai costi, giudicati troppo alti a fronte dei servizi offerti.

La mappa degli agenti
“La nostra villaggistica si vende di meno, il problema non è la mancanza di strutture, ma il rapporto qualità-prezzo” spiega Massimo Ferrara, amministratore unico di Freelander Viaggi Group di Napoli. Al contrario, favorite anche dai voli low-cost che sempre più rendono queste mete raggiungibili, spopolano le isole all’estero. “Le Canarie sono state sold out molto presto – conferma Alberto Bolognesi di Home & Away di Pavia -. Molto bene anche le Baleari e le isole greche come Karpathos, Mykonos e Santorini sia per le crociere sia per i soggiorni settimanali”.
Sul lungo raggio, leader indiscussi restano gli Stati Uniti ma vi è stato un vero e proprio boom di richieste anche per il Giappone, scelto spesso per i viaggi di nozze. “È quasi una new entry – dice Giacomo Bua di Cityass Travel di Castelvetrano (Trapani) -. Si tratta di una destinazione in crescita e va benissimo, è la più venduta d’Oriente soltanto la Thailandia, e la motivazione di questa seconda posizione è di tipo economico”.
“Noi lo vendiamo spesso all’interno di itinerari più complessi – aggiunge Elisabetta Makuc di K’un lun Viaggi di Gorizia -. Molte volte lo abbiniamo infatti con Thailandia, Bali e Polinesia”.

Il ritorno del Mar Rosso
Ritorna il Mar Rosso, soprattutto Sharm el Sheikh, mentre fa fatica l’Egitto classico. Alcuni agenti di viaggio sono timorosi nel proporlo e preferiscono dirottare i clienti altrove. Per altri, invece, si tratta di un vero e proprio ‘polmone’. “Sharm è un prodotto che in 3 ore di volo ti dà modo di godere di un mare da favola, un ottimo clima, servizi eccellenti e prezzi bassi – dice infatti Ferrara di Freelander Viaggi Group -. Ad agosto i charter sono pieni, è una destinazione che si abbina a qualunque tipo di clientela, poiché è il pricing a fare il mercato”.
La Tunisia è ancora in difficoltà, ma non sono mancate le prenotazioni. “A poco a poco il ricordo dei problemi si sta affievolendo e grazie a prezzi molto convenienti, diventa più facile vendere questo Paese soprattutto attraverso formule all-inclusive che azzerano gli spostamenti fuori dai villaggi. In questo modo i clienti si sentono sicuri” conferma Giulio Nibani di Aquastar Viaggi di Affi (Verona).
Le nuove destinazioni
Un potenziale ancora inespresso è quello dell’Albania. Talvolta consigliata come alternativa low cost alla Grecia, comincia a ritagliarsi un posto nel mercato. Il ricettivo “non risponde alla domanda al 100%” è la criticità evidenziata da più parti tra gli adv. “Bisogna migliorare i collegamenti”, sottolinea Diego Lazzaroni di Lunghe Vacanze di Milano. “L’abbiamo proposta, ma non abbiamo ancora chiuso alcuna pratica”, ribadisce Sergio Zucco di Pergolesi Travel (Milano). Venduta al momento più come tour organizzato (anche in abbinamento al Montenegro) che come destinazione mare, l’Albania potrebbe però rivelarsi una sorpresa nei prossimi anni.

Annunci


Categorie:I documenti, Le notizie

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: