Brio “in forte evoluzione” cerca per Alce Nero nuovi soci produttori di biologico

“Il mercato italiano nel corso del 2017 ha avuto un grande sviluppo. Lo abbiamo avuto anche noi”. Così Tom Fusato, responsabile commerciale di Brio, la società veronese che vende ortofrutta a marchio Alce Nero e a marchio del distributore, ortofrutta biologica prodotta principalmente dal Gruppo Alegra-Apo Conerpo e dai soci produttori della cooperativa La Primavera, Gruppo e cooperativa che sono nella compagine proprietaria.

“Una realtà la nostra – precisa Fusato – in forte evoluzione, con tanti progetti sia in ambito produttivo che commerciale. Siamo molto impegnati ad aggregare nuovi soci produttori biologici e abbiamo messo a punto azioni di Gruppo per incentivare nuovi investimenti nei frutteti e nelle serre. La domanda è tale che dobbiamo aumentare gli ettari a prodotto bio in modo significativo nell’arco di 5 anni”. Il mercato estero di Brio – ad eccezione della Francia – non è stato così vivace come quello interno nel corso del 2017. Poco male, perché le produzioni di ortaggi del Sud, parte significativa dei volumi commercializzati da Brio, hanno incontrato grandi difficoltà a causa delle gelate. E l’annata è stata solo di poco migliore, in termini quantitativi, per le mele, che Brio raccoglie in Veneto, Emilia, Friuli e Piemonte. Bene invece le quantità di kiwi, in crescita soprattutto per l’ingresso nel Gruppo di nuove aziende di produzione.

“Il settore bio – afferma Tom Fusato – in Italia è cresciuto del 16% nel 2017, noi di più; abbiamo perforato molto bene”. Tra i progetti avviati, di grande importanza quello sulla quarta gamma, partito nell’ottobre 2017 e nato dalla collaborazione con Alce Nero e La Linea Verde a marchio Alce Nero Fresco. “Alcuni prodotti – conclude Fusato – sono partiti molto bene, per esempio la linea delle zuppe bio. Siamo molto contenti. E contiamo nel giro di due tre anni di raggiungere risultati di riguardo”. La produzione si avvale delle competenze e degli impianti di La Linea Verde mentre Brio cura la parte commerciale: una bella sfida, nel grande filone di prodotti che danno servizio al consumatore e sono in linea con le sue esigenze.

Fonte.greenplanet.net

Annunci


Categorie:I documenti

Tag:, , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: