Turismo slow: Un ministro (Franceschini) e due Supermanager FS (Moretti ed Elia) in gita nel senese sul “treno a vapore?”

P2013-06-17 09.55.54artirà da Siena la conferenza stampa di presentazione degli itinerari storici con il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Dario Franceschini, l’ad del Gruppo Ferrovie dello Stato, Michele Mario Elia, e il presidente della Fondazione Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti. La conferenza stampa, a cui parteciperà anche il presidente della Provincia di Siena Fabrizio Nepi, si terrà, per l’occasione, a bordo di un treno storico con carrozze degli anni ‘20, lungo il tracciato dell’antica ferrovia che attravera tutta la Val D’Orcia e parte delle Crete Senesi con i suoi meravigliosi paesaggi, farà una sosta a Montalcino, fino ad arrivare alla stazione di Monte Antico.
Il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, presenterà alla stampa una piattaforma di nuove strategie per un turismo sostenibile, motore di crescita sociale, economica e culturale, con un progetto che vedrà il Mibact insieme alla Fondazione delle Ferrovie dello Stato Italiane, nella promozione e valorizzazione di una parte del patrimonio culturale per lo più sconosciuto al turismo di massa. Obiettivo prioritario del progetto ministeriale, in linea con quello perseguito in questi anni dalla Provincia di Siena è quello di valorizzare e promuovere, attraverso l’emozione concreta di un viaggio su binari d’altri tempi,  l’affascinante scoperta di un territorio, con i suoi incantevoli borghi, parchi, castelli, itinerari inconsueti da raggiungere in treno, da percorrere poi a piedi o in bicicletta, con proposte culturali e artistiche di alto livello.
Nell’occasione il presidente Fabrizio Nepi illustrerà l’attività svolta dalla Provincia di Siena in questi anni in termini di politiche per il turismo, attività che ha favorito un modello di fruizione turistica della destinazione “Terre di Siena” basato in particolare su due principi:fare del turismo un’occasione di conoscenza e scambio di valori sociali e culturali per i residenti e per gli ospiti e il pieno rispetto del patrimonio ambientale, sociale e culturale. “Siamo molto soddisfatti che il Mibact abbia scelto la nostra linea come “sede” mobile di questo importante evento. La Provincia di Siena ha in questi anni lavorato molto ad una promozione integrata del brand “Terre di Siena”- commenta il Presidente Fabrizio Nepi. L’attività finora svolta è stata finalizzata essenzialmente a coordinare e qualificare l’offerta locale creando opportunità di esperienze culturali tese a far conoscere l’essenza della nostra identità, e proponendo in modo integrato tutte le eccellenze del nostro territorio. In quest’ottica l’offerta di turismo cosiddetto “lento“ e consapevole, che promuoviamo da molti anni attraverso molteplici progetti, ha visto protagonisti alla pari le città d’Arte e i centri minori, il patrimonio storico-artistico, quello termale, il paesaggio e i prodotti agroalimentari di qualità. Ed è in questo contesto che si inserisce il progetto Treno Natura nelle Terre di Siena, uno dei progetti cardine della Provincia di Siena che ha vinto,nel 2014, il primo premio nella categoria “progetti realizzati” in occasione del 5° Concorso Internazionale Go Slow – Co.Mo.Do”.
L’originale progetto di promozione turistica della Provincia di Siena si è infatti aggiudicato il più importante e unico riconoscimento italiano rivolto a Pubbliche Amministrazioni e Studi di Architettura del paesaggio per progetti di mobilità dolce e per lo sviluppo del turismo outdoor eco-compatibile. Questa la motivazione del premio consegnato da Associazione GoSlow social e Confederazione mobilità dolce (Co.Mo.Do): “per aver saputo riqualificare una linea in dismissione offrendo un prodotto turistico continuativo che rappresenta un eccellente esempio di governo e uso consapevole di territorio attraverso il quale valorizzare forme di turismo eco-compatibile”.
Il progetto della Provincia di Siena ha infatti da sempre avuto come obiettivi prioritari:
– il recupero e il ripristino della linea dismessa con treni d’epoca, preservando oggetti e strutture significative per l’”archeologia industriale”;
– l’approfondimento delle tematiche storico-ambientalistiche, visto che le corse del Treno Natura hanno anche un fine di educazione ambientale per adulti e bambini;
– la scoperta delle Terre di Siena e del loro patrimonio infinito di tradizioni, arte, cultura ed enogastronomia utilizzando un mezzo di mobilità dolce, a ridotto impatto ambientale, con una velocità che rende apprezzabili anche certi aspetti che normalmente passano purtroppo inosservati al visitatore

Annunci


Categorie:Le news

Tag:, , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: