La smart city d’Europa è Copenhagen la favorita fra le migliori 10 (nessuna è italiana).

Bici Stazione Copen3

Il parco bici della stazione centrale di Copenhagen

Sono le città che si innovano per elevare la qualità di vita dei cittadini e migliorare l’ambiente di business per le imprese, in particolare attraverso l’utilizzo diffuso delle tecnologie digitali applicate ai campi della comunicazione, della mobilità, dell’efficienza energetica e dell’ambiente. Le smart city, cioè la città intelligenti, sono al centro dell’attenzione dell’Unione Europea, che ha previsto un investimento di 10 miliardi di euro, da qui al 2020, per aiutare le città del continente a finanziare progetti innovativi, di sviluppo sostenibile e di potenziamento dei servizi digitali.
Secondo Co.Exist, il blog di Fast Company specializzato nell’innovazione e nella sostenibilità urbana, l’Europa è oggi un modello da cui il resto del mondo può avere molto da imparare: il Vecchio Continente, infatti, ha città ad alta densità abitativa, reti di trasporto pubblico ben sviluppate, elevate percentuali di mobilità sulle due ruote, sensibilità per il tema della riduzione delle emissioni e, soprattutto, una cultura di cittadinanza più impegnata, rispetto ad altre aree del mondo, a perseguire risultati di sostenibilità ambientale ed economica.
Tuttavia, il ranking 2014 elaborato da Co.Exist delle 10 città europee più “intelligenti” rivela che, inevitabilmente, il Nord Europa è su posizioni più avanzate ripetto all’Europa mediterranea o dell’Est, con l’unica eccezione costituita da Barcellona.

La classifica è stata elaborata considerando circa 400 indicatori raggruppati in 6 macro categorie: economia, ambiente, governance, qualità della vita, mobilità e capitale umano. Ecco le 10 città europee più smart: 1. Copenhagen, 2. Amsterdam, 3. Vienna, 4. Barcellona, 5. Parigi, 6. Stoccolma, 7. Londra, 8. Amburgo, 9. Berlino, 10. Helsinki

Prevedibile il primo posto di Copenhagen, che ha una reputazione consolidata come green city a livello mondiale ed è stata dichiarata Capitale europea green per il 2014. La città vanta una delle più basse percentuali di emissioni di CO2 per persona al mondo, e si è posta l’ambizioso obiettivo di raggiungere l’impatto zero entro il 2025, cioè fra solo 12 anni, tramite misure innovative in tema di efficienza energetica, riciclo dei rifiuti ed edilizia ‘verde’. Inoltre il 40 per cento della mobilità urbana è costitutito dal trasporto su bicicletta, e la città sta sviluppando con il MIT un progetto di “smart bike” equipaggiate con sensori di rilevazione traffico e inquinamento per fornire informazioni in tempo reale non solo ai ciclisti ma anche all’amministrazione pubblica. Ad Amsterdam, seconda città più smart, la mobilità a piedi o in biciletta raggiunge il 67% del totale, e una partnership pubblico-privato sta utilizzando la città come laboratorio a cielo aperto per l’implementazione di oltre 40 progetti smart in diversi ambiti, inclusi l’immagazzinaggio energetico per le abitazioni e nuove soluzioni di mobilità e parcheggio.
Anche Vienna ha avviato progetti innovativi legati all’obiettivo di ottenere il 50 per cento dell’energia da fonti rinnovabili entro il 2030; inoltre, nei quartieri più densamente popolati la capitale austriaca ha eliminato i parcheggi per le auto private, impegnando i residenti a non possedere veicoli privati, e sta trasformando i 40 ettari di un ex mattatoio in un polo di scienza e tecnologia dove, entro il 2016, nuove startup daranno lavoro a 15mila persone. Ognuna delle 10 città che compongono la classifica eccelle in uno o più degli ambiti considerati: se Copenhagen e Amsterdam sono molto avanti sui temi della mobilità sostenibile, Londra e Parigi, per esempio, eccellono nel favorire la nascita o nell’attirare imprese innovative, mentre Amburgo si distingue per i progetti di riqualificazione urbana “intelligente”, Berlino per la capacità di attrarre le nuove generazioni di creativi e innovatori, Barcellona per i progetti di e-management di traffico, rifiuti, rumore, inquinamento e mobilità, Stoccolma e Helsinki per la digital governance.

Annunci


Categorie:Le notizie

Tag:, , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: