Per fortuna ci sono i turisti stranieri. Così disse il CISET di Venezia

Aeroflot-300x198Secondo le previsioni del Ciset di Venezia, che aggiorna l’outlook per il nuovo anno, tra i mercati tradizionali, nel 2013 prevale la spinta dei Paesi Extraeuropei con il contributo comunque significativo dell’Europa Centrale ed in particolare della Germania; nel 2014 sarà ancora l’extra Europa a fare da traino, anche grazie al consolidamento sul mercato nipponico e alla tenuta di quello americano, favorita anche dal previsto riequilibrio dollaro-euro.

L’area che raggruppa i paesi extraeuropei è contraddistinta da un significativo aumento nel 2013 (+3,9 per cento). Gli arrivi dagli Stati Uniti, che rappresentano più della metà dei flussi di questo raggruppamento, dovrebbero registrare un aumento del + 4,7 per cento, mentre i flussi dal Giappone, anche grazie alle migliori performance economiche, saranno caratterizzati da un trend comunque positivo (+3 per cento). Il 2014 registrerà un ulteriore incremento dei flussi dai paesi extraeuropei con un tasso di crescita del +6,6. I paesi dell’Europa Centrale rimangono il più importante mercato di origine per l’Italia rappresentando, con quasi 20 milioni di arrivi, circa la metà dei flussi. L’area mostrerà un andamento inferiore alla media nell’anno in corso (+1 per cento); nel 2014, la crescita prevista sarà più marcata (+1,5). I flussi provenienti dai paesi dell’Area Mediterranea fanno registrare un andamento negativo nel 2013 (-0,3 per cento) mentre la crescita, seppur lieve, si ripresenterà nel 2014 (+0,5 per cento). In questo caso incide la critica situazione economica di Grecia, Spagna e Portogallo. I paesi del Nord Europa, che con oltre 5 milioni di arrivi rappresentano, dopo l’area mediterranea, il mercato di origine meno consistente per il nostro Paese, si caratterizzano per dinamiche positive dei flussi verso l’Italia che nel 2014 (+0,5 e +3 per cento rispettivamente). Il Regno Unito (che con 3 milioni di arrivi rappresenta circa i due terzi dei flussi totali dall’area, nonché il quarto mercato europeo in termini di importanza) sarà contraddistinto da un trend inferiore alla media dell’area (+0,3 e +2,9 per cento rispettivamente).

Annunci


Categorie:Le notizie

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: