Cetara:intesa con Legambiente per certificazione ambientale

Si riporta l’articolo comparso su Il Foglio – Costa di Amalfi.it il 9 Febbraio 2010

Nasce a Cetara la prima rete della Costa d’Amalfi formata da strutture turistiche che aderiscono al progetto Ecolabel di Legambiente Turismo con l’intento di porre le basi per la certificazione di qualità. Il protocollo d’intesa che avvia questa iniziativa, in sintonia con una domanda crescente sul mercato turistico italiano e internazionale, è stato firmato ieri mattina firmato presso l’Ept di Salerno dal sindaco di Cetara, Secondo Squizzato, dal presidente nazionale di Legambiente Turismo, Luigi Rambelli, dal presidente di Legambiente Campania, Michele Buonomo, e dai rappresentanti delle aziende ricettive e turistiche.

Le imprese (tra le strutture aderenti all’iniziativa figurano hotel, bed & breakfast, case vacanza, ristoranti, bar, noleggiatori di barche da diporto) hanno già sottoscritto l’adesione all’etichetta ambientale diventando così strutture turistiche consigliate da Legambiente Turismo e tra breve saranno inserite sul sito ufficiale. Al nuovo progetto locale, realizzato nell’ambito di Qualità Cetara e del percorso verso la certificazione ambientale volontaria ISO 14001, aderente all’etichetta ambientale (Ecolabel) di Legambiente Turismo, è legata la realizzazione della prima mappa turistica del paese e la cartina dei sentieri che cavalcano i monti sovrastanti il borgo marinaro.

“Il Comune di Cetara – ha dichiarato il sindaco Secondo Squizzato – promotore dell’iniziativa si è già attivato per dare la massima visibilità all’iniziativa, contribuendo, inoltre, al supporto e all’operatività degli impegni, incentivando comportamenti ecocompatibili e collaborando con Legambiente Turismo all’organizzazione di appositi corsi o stage di formazione per gli operatori delle strutture ricettive”.

A coordinare la rete sarà un comitato locale, composto dai firmatari del protocollo, che tra i suoi compiti avrà anche quello di tradurre i 10 principi del decalogo in misure concrete e verificabili. Saranno le strutture aderenti, in accordo con Legambiente e il comitato locale, a ridefinire annualmente adempimenti progressivi specifici per il progetto, così da realizzare una riduzione sempre maggiore dell’impatto ambientale e una valorizzazione complessiva del territorio.

“Abbiamo già delle esperienze significative in Campania di operatori aderenti all’Ecolabel di Legambiente Turismo – ha detto il presidente di Legambiente Campania, Michele Buonomo – ma la firma del protocollo con il Comune di Cetara, nella stupenda costiera amalfitana, e l’adesione del Sistema Turistico di Cetara diviene la più importante sia per il prestigio della località che per gli sviluppi che questa adesione fanno presagire per l’intero territorio salernitano”.



Categorie:Le notizie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: